I nostri mostri e il loro prezzo: tra libri e realtà

mostro-sbarreNon sarà un libro a cambiare il mondo e forse neppure due. Soprattutto se li ha scritti Dario Villasanta, che non è bravo come Dostoevskij né venderà come Volo. Se vi chiedete allora cosa li ho scritti a fare, credo che almeno questa risposta invece ce l’abbia.

La dualogia composta da Il prezzo e Nella pancia del mostro ha uno scopo duplice: portare a conoscenza di più persone possibile innanzitutto le realtà nascoste del nostro paese; in secundis, usare queste due storie come pretesto e punto di partenza per girare l’Italia approfondendone i temi.

Quali sono i temi? Il disagio psico-sociale, lo stigma che condiziona il reinserimento di ex detenuti o internati, ma

più in particolare vorrei smontare luoghi comuni creati ad hoc da stampa fatta male e alcuni scrittori, che salgono in cattedra millantando conoscenza profonda del lato oscuro dell’Italia, della sua gente, ma in realtà possono solo inventare storie più o meno divertenti (quando non gliele scrive qualcun’altro…).

Sono due libri noir, se vi piacciono le etichette. Ma non perché l’ho scelto, bensì perché queste storie lo sono davvero, perché una grossa fetta del  nostro mondo è noir, perché crimine e disagio sono parte integrante e dominante, e non l’eccezione, al nostro sistema di vita. Se poi chiudere gli occhi e far finta che non sia vero ci fa stare più tranquilli, è un altro discorso.

Che quelle narrate siano storie che partono da lontano, scritte con il sangue e il dolore miei e di tanti altri, passa in secondo piano.

Io spero più che altro di aver trasposto nel modo migliore, senza fronzoli e senza ipocrisie, la contraddizione tra ciò che dovremmo-vorremmo essere nella vita, o ciò che la vita vorrebbe noi fossimo, e la cruda realtà del nostro quotidiano, fatto di ansie e psicofarmaci, di rimedi poco ortodossi per arrivare a fine mese, insomma dell’aggrapparsi ai vetri con le unghie per non sprofondare nel burrone dei nostri guai.  E fa niente se ci voglio, ci vorremmo diversi: questo siamo, inutile nasconderlo come sporco sotto il tappeto.

Il prezzo e Nella pancia del mostro ci raccontano noi stessi, quando non siamo al riparo da niente e siamo nudi di fronte alla vita e a chi abbiamo intorno.

Dedicati a chi ha passato o sta passando l’inferno, e a pochi altri.

cover-jpeg_editedcover_edited

 

Annunci

One thought on “I nostri mostri e il loro prezzo: tra libri e realtà

  1. Pingback: I nostri mostri e il loro prezzo: tra libri e realtà | PENNA IN FIAMME

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...